Carrello

Il carrello è vuoto

LA SOLUZIONE CONTRO I PROBLEMI DI ORIGINE POSTURALE

Contatta un Ergonomo Posturale al: 377 241 4760

Casistiche

Hai mal di schiena, mal di testa, dolori mandibolari, dolori cervicali, dolori alle anche, dolori alle ginocchia o ai piedi? Postural fa al caso tuo. I nostri servizi e prodotti sono basati su sistemi ergonomici T.E.P. brevettati (tutori, plantari, placche di disaccoppiamento occlusali ,calzature e altri accessori per casa e ufficio standard o direttamente studiati sulla singola persona). Questi sistemi tendono alla eliminazione delle difficoltà posturali che causano dolori e le tensioni ad esse relativi. I nostri sistemi aiutano una corretta ripresa muscolare e un corretto afflusso di sangue a tutti i muscoli. Ciò porta quindi anche ad una riduzione della cellulite laterale dei glutei.

Mal di schiena

Il nostro organismo reagisce al terreno piano creando una iperlordosi lombare. Questa iperlordosi può interessare tutto il tratto lombare (caso classico di iperlordosi lombare) o concentrarsi sull'articolazione formata tra l'ultima vertebra lombare e la prima sacrale (caso definito "erroneamente" come scomparsa della lordosi lombare). Attore principale di questo meccanismo è il potente muscolo ileo-psoas.

L'iperlordosi lombare viene compensata in diversi modi, in base a vari parametri fra cui sicuramente il corredo genetico, sia nel tratto dorsale e cervicale (inclusa articolazione temporo-mandibolare e dentatura) sia negli arti inferiori. Queste compensazioni altro non sono che "forzature" che il nostro cervello è costretto a chiedere a muscoli, tendini, legamenti, capsule articolari, articolazioni, nervi ecc., al fine di ottenere una postura il più possibile stabile su un terreno a noi non congeniale.

Per questo motivo, la maggior parte della popolazione, presenta alterazioni posturali in grado di generare dolori e disfunzioni ad arti superiori e spalle (talvolta generare periartrite, epicondilite, tunnel carpale ecc.), schiena e bacino (cefalea, cervicalgia, dorsalgia, lombalgia, lombo-sciatalgia, ecc.) e arti inferiori (coxalgia, gonalgia, metatarsalgia, alluce valgo, ecc.).

La scoliosi comune, in vario grado, alla quasi totalità della popolazione, comporta una rotazione delle vertebre che, a sua volta, causa un rimpicciolimento del foro di coniugazione il quale, in taluni casi, provoca l'irritazione del nervo spinale che lo attraversa (è questo, ad es., il caso di molte false ernie al disco, sindromi del tunnel carpale, epicondiliti ecc.).

Il tacco aumenta l'iperlordosi lombare in maniera direttamente proporzionale alla sua altezza, determinando così un peggioramento posturale; scarpe con tacco alto e a punta (che improgiona in maniera innaturale l'avampiede che invece dovrebbe essere libero per svolgere correttamente la sua funzione) contribuiscono notevolmente a generare problematiche muscolo-scheletriche e circolatorie a base posturale.

FOTO PRIMA E DOPO

Mal di testa

Non occorrono prove scientifiche per dimostrare che tutti gli esseri umani, almeno noi occidentali, portiamo la testa in avanti rispetto al corpo, è sufficiente fotografarci.

Si pone comunque una questione; come diversi posizionamenti della testa portino a diversità posturali e come e quanto queste possano interagire con l’intera gestione del campo gravitazionale e soprattutto se queste diversità possano rappresentare condizione importante nel benessere della persona.

Il reclutamento dei muscoli del collo è attuato dal cervello tenendo conto di una complessità che necessita di grande raffinatezza e di grande armonia in una zona dove vi sono grandi variabili apportate sul e dal piano occlusale.

Grandissima parte delle cefalee muscolo tensive sono correlate alla postura e la complessità della zona cervicale sopra descritta ne rende ragione.

FOTO PRIMA E DOPO

Cellulite

La gran parte delle celluliti nella alle cosce ed ai glutei sono direttamente collegate al cattivo uso dei muscoli grande, medio e piccolo gluteo e ad un bacino antiverso. Anche queste situazioni sono da mettere in relazione alla posizione del baricentro del corpo sia in stazionamento che in deambulazione.

FOTO PRIMA E DOPO

Dolori mandibolari

Il bambino forma la sua dentatura in funzione della sua postura.

Se la postura non è allineata anche il piano occlusale, di conseguenza, non sarà allineato ma sarà funzionale a quella postura.

Un raddrizzamento del piano occlusale comporterà un sicuro miglioramento estetico ma anche un sicuro peggioramento della schiena.
Risulta da ciò evidente quanto sia indispensabile per l'odontoiatra la collaborazione con l’Ergonomo Posturale.

Il corretto riallineamento posturale, ottenuto grazie all’ Ergonomo Posturale, crea le condizioni affinchè l’intervento odontoiatrico agisca in sinergia con i tutori ergonomici, così da ottenere il massimo risultato.

FOTO PRIMA E DOPO

Dolori cervicali

I Dolori Cervicali possono essere causati dal cattivo posizionamento della testa rispetto al resto del corpo e questo è in forte relazione con il piano occlusale. I denti infatti fanno parte della storia della persona fin dalla primissima infanzia e rappresentano una grandissima memoria storica posturale. Una cattiva occlusione associata a cattivo posizionamento baricentrico sono spessissimo responsabili di grandi cefalee delle quali non si riesce ad inquadrare da un punto di vista clinico l’ eziopatogenesi.

Non si cura il dolore, ma si elimina la causa.

FOTO PRIMA E DOPO

Dolori alle anche

I dolori alle anche possono essere causati da problemi di posizione del bacino.

Il terreno piano porta come prima conseguenza a uno scorretto posizionamento del bacino.
All’iperlordosi lombare si somma normalmente anche una rotazione del bacino. Tutto ciò si riflette a livello delle teste femorali che si trovano ad agire non più in condizioni ideali.
Ciò significa che il peso non si distribuirà più correttamente su tutta la superficie articolare dell’anca, ma avremo parti di essa che dovranno subire un sovraccarico e quindi un’usura precoce (quando siamo in appoggio monopodalico, mentre camminiamo, l’anca su cui si è in appoggio deve sopportare una forza di compressione pari a 3 volte il peso del corpo per riuscire a mantenere il bacino in posizione orizzontale.

Il sovraccarico non fisiologico dell’anca, a lungo termine, può portare all’insorgere di dolori, artrosi e limitazioni del movimento.

La posturologia ergonomica, con l’utilizzo di speciali tutori, consente una corretta deambulazione ripristinando un’equilibrata distribuzione dei carichi. Eliminando i sovraccarichi si interrompono i fenomeni degenerativi, dando la possibilità al corpo di rigenerare le parti lese.

L’ Ergonomo Posturale, analizzando la causa adattativa, sovente anche prima causa del dolore e creando i tutori personalizzati da posizionare nelle scarpe, ripristina un’equilibrata distribuzione dei carichi, riportando il baricentro nella posizione ideale ed eliminando di conseguenza la causa del dolore.

Dolori alle ginocchia

In stazione eretta le ginocchia sopportano il 93% del peso corporeo. In flessione sul Ginocchio agiscono due forze, quella di gravità e quella di contrazione del quadricipite per un totale di Forze pari a 4 volte il peso del corpo.

La rotula rappresenta il fulcro mobile.

E’ indispensabile che la rotula sia stabile in condizione di massima reazione per scongiurare patologie femoro-rotulee.

La cattiva postura determina una scorretta deambulazione tale da sovraccaricare alcune parti del ginocchio.

La conseguenza del sovraccarico e dell’instabilità possono essere:

  • Artrosi articolare precoce e usura precoce dei menischi.
  • Infiammazione della parte.
  • Dolori e limitazioni dei movimenti.

La posturologia ergonomica con l’utilizzo di speciali tutori consente una corretta deambulazione ripristinando un’equilibrata distribuzione dei carichi. Eliminando i sovraccarichi si interrompono i fenomeni degenerativi, dando la possibilità al corpo di rigenerare le parti lese.

FOTO PRIMA E DOPO

Dolori ai piedi

Il piede è schiavo della nostra postura.

Il piede tende a compensare i problemi degli arti inferiori e superiori al fine di dare un maggiore equilibrio al corpo. Le conseguenze, in una condizione di postura scorretta, sono la formazione di diversi tipi di alterazioni: piede piatto, piede cavo, alluce valgo, metatarsalgia, sperone calcaneare, problemi al tendine d’Achille ecc.

Con l’utilizzo dei tutori personalizzati dall’ Ergonomo Posturale è possibile intervenire sulle cause reali che hanno portato alle problematiche dei piedi.

Si avrà un miglioramento posturale del corpo con un alleviamento del peso di compensazione a carico del piede con una conseguente sua normalizzazione.

FOTO PRIMA E DOPO